Opere d' arte con certificato digitale

Stefano Favaretto

 

Vai al libro "Rivelazioni"

Alla scoperta di miti e leggende

Clicca qui

 “FOTOGRAFARE L’ INVISIVILE”

La ricerca artistica di Favaretto mira ad indagare in maniera profonda e sistematica l’ esistenza di un connubio imprescindibile tra un universo cosidetto “invisibile o non visibile” fatto di energie, frequenze, vibrazioni, figure particolari apparentemente non percepibili all’ occhio umano e ciò che invece rappresenta il mondo visibile o più materiale. Si potrebbe altresì definire il cercare di dimostrare  il famoso connubio tra dio inteso come il tutto energetico e la natura, anima e cosmo, materia fisica e non fisica , cercando di togliere quel velo che da sempre non ci permettere di vedere ciò che sta dietro la materia e da sempre intorno a noi in un unico macrocosmo. Il suo tentativo è quello di abbattere i confini tra fisico e non fisico andando ad esplorare nel profondo la spiritualità umana intesa come superamento della materia tangibile verso un qualcosa di invisibile definito spirito da cui trae origine la vita o dal quale si attinge lo scopo di esistere.

La sua  ricerca profonda indaga su elementi che da sempre fanno da ponte tra i due presunti universi (fisico e non fisico). Uno di questi elementi è quello del mito inteso come strumento per arrivare ad una maggiore comprensione di ciò che ci circonda. Attraverso la narrazione del mito si connettono elementi reali o realmente esistiti ad elementi surreali o fantastici che vanno a depositarsi nell’ inconscio collettivo da secoli e non per questo ritenuti non esistenti (si pensi al mito del natale o degli angeli). Nel mito secondo Favaretto ci  sono comunque depositate informazioni preziose sui riti, tradizioni e credenze di un popolo, spesso dettate da un’ osservazione particolare della realtà. Esplorando tale realtà mitica si può riuscire a cogliere o a dimostrare che da sempre l’ essere umano cerca di “andare oltre” e di poter avere delle conferme sull’ esistenza di un universo che non vediamo.

Ma dove avviene la sua esplorazione ? Essa aviene principalmente nella materia naturale, in quanto ritenuta un’ unica entità cosmica direttamente connessa allo spirito e all’ essere. Nell’ esplorazione della natura con “occhi diversi” si possono cogliere le testimonianze dell’ esistenza dell’ unità dei dualismi sopracitati. Egli esplora territori ricchi di mitologia per avere a disposizione più strumenti d’ indagine. Tra questi uno dei suoi luoghi preferiti di esplorazione sono le Dolomiti o luoghi ricchi di tradizioni. L’utilizzo di uno strumento oggettivo come la macchina fotografica, può a sua detta riuscire a dimostrare che uomo e natura sono tutt’uno e che fisico e non fisico si possono entrambi far emergere come facenti parte di un unico contenitore: l ‘universo. Favaretto cerca di immortalare una realtà che è li davanti ai nostri occhi, la fa emergere allo scoperto e attraverso la messa a specchio la svela al mondo nella sua interezza e forma. E’ così che emergono figure incredibili, a volte paurose perché a noi sconosciute e a volte molto simili a quelle descritte proprio nelle narrazioni mitologiche locali e popolari.

L’ uso poi di materiali su cui stampare quali roccia, marmo e legno serve per portare allo spettatore una continuità nella espletazione della ricerca e per mantenere nell ‘unicità concettuale  la dualità fisico-non fisico. Nell’ opera stampata così su materiali preziosi si evidenzia volutamente l’ importanza della natura come motore dell’ umanità e come contenitore dell’ umana esistenza.

Copertina Libro _Rivelazioni_
disclosures - Stefano Favaretto .jpg
magic tree artid - Stefano Favaretto.jpg

Più informazioni sull' artista

Stefano Favaretto Website: https://www.stefanofavaretto.it/

Scopri il libro rivelazioni  su Amazon   clicca Qui

PHOTO-2019-09-18-23-43-54.jpg

Valerio Toninelli

Valerio Toninelli è un artista toscano, nato a Pistoia nel 1951, nella stessa città del famoso scultore Marino Marini (1901-1980). Sposato con Adriana, una donna di origine siciliana ma toscana di adozione, che lo accompagna e lo sostiene nelle sue molteplici attività artistiche in Italia e nel mondo. L'arte pittorica di Valerio Toninelli è stata inizialmente ispirata ai Macchiaioli, un movimento artistico toscano della seconda metà del XIX secolo, uno dei più impegnati e innovativi del tempo, che vede l'essenza del lavoro artistico derivante dal contrasto delle macchie di colore e di chiaroscuro. Oggi Valerio Toninelli è un artista di fama internazionale che viene periodicamente invitato in tutto il mondo per esibirsi in spettacoli artistici, partecipare a mostre collettive o eventi artistici internazionali. Basti ricordare il recente invito del governo della Repubblica popolare cinese per il "798 ° Festival internazionale dell'infanzia per bambini" a Pechino, uno dei più importanti eventi artistici in Cina o la partecipazione alla Biennale Arte Dolomiti dell'importantissimo finlandese Art Manager di fama mondiale Paivi Tirkkonen, che ha visto esibirsi artisti internazionali come Yōko Ono e Marina Abramović

Più informazioni sull' artista: 

Facebook: https://www.facebook.com/valerio.toninelli.7

Valerio Toninelli.png